iscriviti alla newsletter

ARTE SUPERIORE

Il Museo Carlo Zauli entra nei licei con Arte superiore.

Arte Superiore è un progetto del Museo Carlo Zauli, in collaborazione con Artbreakers, concepito per le classi di scuole superiori e gli adolescenti, dall’attitudine fortemente didattica e formativa, in una visione di rete e progettazione culturale condivisa.

Il grave distacco delle nuove generazioni dall’arte, si unisce alla diffusa esclusione della nicchia degli adolescenti dalle strategie museali tradizionali, generalmente polarizzate verso il mondo degli adulti e dei più piccoli. Il progetto vuole essere anche un banco di prova per un potenziale pubblico a cui rivolgersi con nuove modalità.

Si dipana in incontri in aula finalizzati all’acquisizione di nuove competenze e alla formazione degli studenti in un ambito, quello dell’arte contemporanea, poco affrontato all’interno del percorso scolastico. I momenti educativi di suddividono in una prima parte teorica, con lezioni frontali, finalizzata, da una parte, all’acquisizione da parte degli studenti di conoscenze sull’arte contemporanea, fornendo loro gli strumenti per comprenderla e capirla e, dall’altra, di capacità pratiche per poter organizzare e progettare in ogni sua fase un evento culturale. La seconda parte prevede un momento pratico, dove gli studenti, dopo aver acquisito le basi e le conoscenze necessarie, sono chiamati ad ideare un evento espositivo in ogni sua fase: dall’organizzazione, alla comunicazione e realizzazione pratica.

Il progetto è modulabile a seconda delle esigenze della classe ma in ogni caso è finalizzato ai medesimi obiettivi: • valorizzare la fruizione artistica attraverso una nuova capacità di comprensione dei linguaggi contemporanei • far conoscere la storia dell’arte contemporanea alle nuove generazioni • fornire gli strumenti necessari per poter ideare, organizzare e comunicare un evento culturale • stimolare le dinamiche di gruppo, l’attribuzione di ruoli e responsabilità rispetto ad un obiettivo

La conoscenza avviene attraverso una frequentazione e una osservazione ripetuta e diretta dell’opera e talvolta del suo autore.

Bruno Corà
Per Maggiori informazioni contatta la segreteria del Museo.
iscriviti alla newsletter