iscriviti alla newsletter

FESTIVAL DEI CALANCHI

Il Festival dei calanchi è un progetto che, ideato dal Museo Carlo Zauli e sviluppato insieme al Comune di Faenza, ha come obiettivo la valorizzazione della zona geografica dei cosiddetti “calanchi delle argille azzurre”, per citare la definizione di Leonardo da Vinci, un’area geografica compresa tra i territori di Faenza, Brisighella, Riolo Terme, Castel Bolognese.
Un territorio che comprende terrazze panoramiche, scorci mozzafiato, argille preziose, fonti di acqua termale, vigne e coltivazioni pregiate e che è oggetto di innumerevoli storie, narrazioni, leggende e che a nostro parere potrebbe costituire un vero e proprio Parco Culturale.

Un’area che è alla base dell’intera storia della ceramica di tutto il nostro territorio e che fu d’ispirazione per molti artisti, ed in particolare Carlo Zauli, che a queste terre dedicò tanta parte del suo lavoro artistico; un’area, dunque che in pochissimi chilometri quadrati raccoglie meraviglie naturalistiche e culturali, ponendo le basi di un doppio binario che questo progetto vuole percorrere.
Il Festival ha una vocazione formativa e laboratoriale, aspetto che riveste quasi interamente gli eventi in programma, coinvolgendo scuole, accademie, corsi di formazione, singoli, gruppi, associazioni culturali. Un’edizione che acquista il valore simbolico di ritorno ad un equilibrio, ad un’armonia tra uomo e paesaggio, tra cultura e natura.

Per fortuna, negli ultimi anni qualcosa sta cambiando, nelle giovani leve, ma non solo. Soprattutto per quanto concerne il rapporto arte-natura, quello primario di Zauli, anche se oggi spesso con accenti di reciproca ostilità, assenti nelle stesse sculture dell’artista faentino (i Dadi esplosi, i Vasi sconvolti, dalla seconda metà degli anni settanta) in cui il primitivo controllo formale è agitato, violentato, non tuttavia soppresso. Resta sotteso, in sintonia con l’ordine naturale, non solo e sempre idilliaco e sereno, ma, da allora, spesso tormentato, agitato, in una dimensione appunto naturale, che è poi quella dell’uomo, dei suoi sentimenti, del suo destino.

LUCIANO CARAMEL

FESTIVAL DEI CALANCHI 2024

FESTIVAL DEI CALANCHI 2023

FESTIVAL DEI CALANCHI 2022

FESTIVAL DEI CALANCHI 2021

Per Maggiori informazioni sulla catalogazione, contatta la segreteria del Museo.
Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from - Youtube
Vimeo
Consent to display content from - Vimeo
Google Maps
Consent to display content from - Google
iscriviti alla newsletter