iscriviti alla newsletter

Catalogazione del Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna

Archivio Generale Carlo Zauli
Collezione mcz

La catalogazione del Settore Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna (PatER), oltre a consentire una più completa conoscenza delle specifiche opere, permette di mettere a confronto i patrimoni delle diverse collezioni offrendo molte possibilità di ricerca e di studio.

Per questo motivo anche il Museo Carlo Zauli, grazie all’intervento del Settore Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna, continua il suo programma di archiviazione, già iniziato lo scorso anno con le opere dell’artista nel mondo, e proseguendo ora con il completamento di catalogazione delle opere pubbliche presenti nel territorio della regione Emilia Romagna e dalla catalogazione delle opere presenti nella collezione del museo stesso.

Questo lavoro consentirà di individuare, valorizzare e localizzare tutte le opere di Carlo Zauli rendendole navigabili e consultabili da chiunque acceda al web o consulti il catalogo cartaceo. Il progetto di catalogazione è stato realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna – Settore Patrimonio culturale, nell’ambito del piano museale 2023 (L.R. 18/2000).

La conoscenza avviene attraverso una frequentazione e una osservazione ripetuta e diretta dell’opera e talvolta del suo autore.

Bruno Corà

Catalogazione Archivio Generale Carlo Zauli

Il progetto di archiviazione su Carlo Zauli è partito dalla volontà di riunificare tutta l’opera dell’artista e di creare una vasta catalogazione che consentisse una osservazione attenta e reiterata nel tempo della sua opera, condizione necessaria per un lavoro di rilettura e di riesame.

Collezione MCZ

Carlo Zauli ha operato in molti settori, dalla scultura al design, la sua produzione passa dai  vasi dei primi anni 50 alle sculture in ceramica e in bronzo, dalle pitture alla grafica, dagli oggetti di design alla produzione industriale e la loro catalogazione permette di delineare la figura dell’artista a 360 gradi.

Inoltre, l’archiviazione di documenti come taccuini, schizzi, appunti di lavoro, quaderni sullo studio della composizione degli smalti, scritti costituiscono un materiale prezioso per comprendere i processi generativi antecedenti alla realizzazione delle opere.

Per Maggiori informazioni sulla catalogazione, contatta la segreteria del Museo, oppure consulta il sito del Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna.
Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from - Youtube
Vimeo
Consent to display content from - Vimeo
Google Maps
Consent to display content from - Google
iscriviti alla newsletter