Arte dell’Inclusione: storie in evoluzione

0 Posted by - 15 Gennaio 2024 - Didattica

Arte dell’Inclusione: storie in evoluzione

presentazione dei laboratori ed esposizione dei manufatti 

giovedì 18 gennaio 2024 ore 17.30

MAR Museo d’Arte della città di Ravenna – Via di Roma, 13 Ravenna 

 

 

Giovedì 18 gennaio si conclude il progetto “Arte dell’Inclusione: storie in evoluzione” realizzato dalla cooperativa sociale LibrAzione in collaborazione con il Museo Carlo Zauli grazie al finanziamento della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Il progetto promuove da diversi anni azioni finalizzate a potenziare e valorizzare le capacità delle persone coinvolte, capacità non sono solo manuali e concrete, ma anche personali e relazionali, con l’obiettivo di aumentare l’autostima, la fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità e il rispetto per sé e per gli altri e di aprire concrete, nuove progettualità.

Nel 2023 il progetto ha realizzato diverse azioni volte all’inclusione ed empowerment che hanno coinvolto:

  • minori dell’IC del Mare della scuola primaria e secondaria di primo grado e minori frequentanti lo spazio sociale polivalente Agorà gestito dalla cooperativa LibrAzione; hanno sperimentato la musica come medium di inclusione attraverso il drum circle;
  • adulti fragili inseriti in comunità o in centri diurni socio occupazionali gestiti da cooperative del territorio che hanno sperimentato l’argilla come medium artistico in cui lasciare una traccia creativa di vissuti, bisogni e desideri. La ceramica è divenuta essa stessa strumento di potenziamento e rafforzamento dei partecipanti.

L’evento conclusivo del progetto diviene uno spazio a più voci di narrazione e di autopromozione dei/lle partecipanti attraverso la presentazione dell’esperienza vissuta nei laboratori.

 

Il progetto “Arte dell’Inclusione: storie in evoluzione” è realizzato dalla cooperativa sociale LibrAzione in collaborazione con il Museo Carlo Zauli e Cooperativa sociale Solco. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Con il patrocinio del Comune di Ravenna. 
Si ringrazia il MIC Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza.